BluOrobica

UNAHOTELS REGGIO EMILIA 74 – 82 UNICA BLUOROBICA (26 – 20; 15 – 19; 22 – 23; 11 – 20)

UNICA BLUOROBICA: Morelli 5, Cane 30, Bertoncin 14, Di Gregorio 2, Rota 1, Nespoli 15, Leoni 3, Carparelli, Formentelli, Renella 9, Picarelli 3, Gomah. All. Marco Albanesi
UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Camara 10, Suljanovic O. 19, Beltrami, Bonaretti 8, Obayagbona, Suljanovic I. 18, Yadde 16, Emokhare 2, Fornasiero 3, Lusetti, Faye. All. Andrea Menozzi

È la grande difesa dell’ultimo quarto che ci regala la vittoria a Reggio Emilia al termine di una partita vibrante: undici cambi di vantaggio, sette volte punteggio in parità e vantaggi sempre risicati da entrambe le parti sono lo specchio di un match ben giocato. 
Decisive anche le prestazioni offensive di Cane, un Bartezzaghi irrisolvibile per la difesa reggiana ed una doppia-doppia da urlo con 30 punti e 19 rimbalzi, un Nespoli chirurgico, 15 punti, 9 su 10 dalla lunetta ed una regia impeccabile con 5 assist, Bertoncin incisivo e la solidità che Renella e Morelli mettono in campo.
La cronaca: primo quarto scoppiettante con gli attacchi che lavorano bene e ne esce un’alternanza di bei canestri e vantaggi che i locali ampliano sul 26-20 alla prima sirena. Urge una difesa solida per evitare che Reggio vada sui suoi ritmi offensivi e infatti ricuciamo con pazienza, grazie ai liberi di Nespoli e gli 8 punti di Cane, riusciamo a limitare Suljanovic e compagni a 15 punti nel quarto e siamo pienamente in partita dopo venti minuti di gara, 41-39.
Il terzo quarto ci rivede con la testa avanti subito di tre punti ma l’equilibrio continua a regnare con distacchi minimi. Fiammata reggiana a due minuti dalla fine del quarto con il massimo vantaggio sul 63-56, vantaggio che l’accoppiata Renella-Morelli blocca subito e un prezioso canestro di Di Gregorio ci rimette in scia, 63-62 interno e dieci minuti di fuoco da giocare. 
Apre Il quarto una tripla di Omer Suljanovic, si accende Bertoncin che fa 5-0 e +2 Unica a sette minuti dal termine, Imran Suljanovic firma l’ultimo vantaggio interno sul 70-69, ancora una tripla di Renella ed un canestro di Bertoncin ci fanno volare sul 76-70 con la difesa che non concede più nulla; la chiudono due canestri di Cane ed uno di Nespoli per l’82-74 finale.
Vittoria che ci rilancia in classifica viste le sconfitte di Casalpusterlengo per mano di Brescia e di Ferrara a Fidenza, l’Olimpia batte nel derby l’Urania, nostro prossimo avversario, lunedì 11 dicembre all’Italcementi.
Grandi ragazzi!

vs Murano

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai qualche domanda?

Clicca il pulsante qui sotto per contattarci