BluOrobica

Virtus Murano-UNICA Bergamo 72-73 (15/18; 17/18; 19/13; 21/24)

VIRTUS Murano: Musco 6, Sereni 7, Tosi ne, Minincleri 13, Bolpin 15, Poletto, De Lazzari 10, Nason, Sambucco 9, Segato 12, Todisco. All. Turchetto

Bluorobica Unica Bergamo: Morelli 7, Gandoy 16, Cane 17, Cagliani 14, Bertoncin 4, Bogunovic 4, Rota 7, Nespoli, Leoni 2, Renella, Picarelli 2. All. Albanesi

A 30” dalla fine il bilancio sarebbe stato pessimo, una sconfitta dopo una brutta gara contro una diretta avversaria per la salvezza, squadra che peraltro, già all’andata, ci aveva beffato. Passati i 30” ci si ritrova sopra di 1 punto, grazie a una tripla allo scadere di Cagliani che pareggia i conti e che realizza il libero del +1 concesso per il fallo di Sambucco. Insomma, come ormai d’abitudine, ci si gioca tutto nei secondi finali, secondi che coach Albanesi a ben in mente, ma non dimentica pero i 39 minuti che li hanno preceduti.

“E’ una vittoria che pesa tantissimo. Quando giochi malissimo, stai sotto ritmo tutta la partita, difendi poco, tiri 50% ai liberi, entri nell’ultimo minuto con 0/19 da 3 e poi vinci sulla sirena, vale doppio! Oggi siamo stati fortunati e dobbiamo imparare. L’approccio mentale e il livello di energia sono stati insufficienti. Bravi come al solito a non mollare mai. Martin ci ha dato grande serenità e ha segnato canestri pesanti. Cagliani? La peggior partita di questi 2 anni, 39 minuti malissimo, e poi l’ha vinta! Me lo tengo stretto”. coach Marco Albanesi

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai qualche domanda?

Clicca il pulsante qui sotto per contattarci